Modica

Libri, si presenta allo Spazio Cultura il nuovo romanzo di Guadagnino

03/08/2013 19:30
03/08/2013 21:00
locandina

Pozzallo (RG) - Diego Guadagnino torna in libreria con un avvincente romanzo dal titolo I filosofi della Quarta Sezione, pubblicato da Edizioni Clandestine di Marina di Massa.Il libro sarà presentato sabato 3 agosto alle ore 19,30 nello Spazio Cultura "Meno Assenza", nel corso di una serata organizzata dall'Associazione Visione Iblea, con il patrocinio dell'assessorato alla Cultura del Comune di Pozzallo. Interverranno il critico d'arte e scrittore Gino Carbonaro e la poetessa, scrittrice e saggista Grazia Dormiente. L'attore Giorgio Sparacino leggerà alcuni brani del libro. Sarà presente l'autore.
Il romanzo è ambientato nella metà degli anno Ottanta del Novecento a Cabiria, un luogo immaginario della piccola provincia siciliana. I protagonisti sono un gruppo di militanti dissidenti del Partito comunista - per lo più piccoli borghesi e intellettuali di provincia – i quali espulsi dalle altre tre sezioni ortodosse del Partito presenti nella città, ne hanno fondato una quarta. Sono soprannominati i "filosofi" poiché si ispirano all'utopia del pensiero, consistente nel voler insegnare agli uomini a pensare. Pur senza rinnegare l'interpretazione gramsciana del marxismo, i "filosofi" hanno individuato il loro punto di riferimento nel filosofo olandese Baruch Spinoza (XVII secolo). Addirittura, uno dei dissidenti, il geometra Calogero Vinci, ha affrontato lo studio del latino al solo scopo di poter leggere l'Ethica more geometrico demonstrata nella lingua originale.

Guadagnino racconta l'intrecciarsi di storie di militanza e d'amore in una cittadina corrosa dalle maldicenze e dall'arretratezza, sullo sfondo di vicende politiche e dinamiche elettorali, tra mafia e appalti, scandali e processi nella Sicilia degli anni Ottanta.
Nella prefazione al romanzo, Armando Balduino – professore emerito dell'università di Padova, storico della letteratura italiana, critico e scrittore - considera I filosofi della Quarta Sezione una felice eccezione nel grigio panorama della narrativa nostrana, sia per la notevole capacità inventiva dell'autore sia per la "sintassi geometrica" in cui i periodi si susseguono con una stringente e cristallina consecutività logica.
Diego Guadagnino (Canicattì, 1951), penalista del Foro di Agrigento, ha pubblicato, tra l'altro, apprezzati libri di poesia (Trasmutazione, 2007; Aprocrifi, 2011), di narrativa (La via breve, 2009), e un saggio dedicato a Domenico Cigna, uno dei padri del Socialismo in Sicilia (Il fabbro e le formiche, 2011).

Info e contatti
Inpress ufficio stampa
mail:inpress.ragusa@gmail.com
cell. 3293167786
Scheda del libro

Il dono, personale di Rossana Ragusa

19/07/2013 19:00
11/08/2013 20:00
locandina

Modica (RG) -La personale "Il dono" di Rossana Ragusa, inaugurata lo scorso 8 giugno nella Galleria Lo Magno, prosegue dal 19 luglio all'11 agosto nei locali della Fondazione Grimaldi (Corso Umberto I, 106).
Il successo di pubblico e di critica fatto registrare dalla mostra della giovane artista modicana ha convinto gli organizzatori a prolungarne l'apertura. Con alcune importanti novità.

La prima riguarda il cambio di location: la mostra si sposta dalla Galleria Lo Magno al centralissimo Palazzo Grimaldi, così da consentire una più ampia fruizione.

La seconda concerne il programma: l'atto performativo dell'artista, inizialmente previsto per il finissage della mostra (13 luglio), si terrà invece in occasione dell'inaugurazione, venerdì 19 luglio alle ore 19,00 a Palazzo Grimaldi. La Ragusa, accompagnandosi con la chitarra, eseguirà tre brani musicali intimamente legati alle opere, per ricreare le contaminazioni percettive, le vibrazioni sonore e le sinestesie della sua pittura "musicale". A conclusione della performance, è previsto anche un intervento del maestro Sandro Bracchitta sul "mondo" della Ragusa e sul significato della sua arte.

La terza novità è che l'allestimento, curato da Elisa Mandarà, rispetto al precedente si arricchirà di opere inedite e di altre tele provenienti da collezioni private. Saranno esposte oltre trenta lavori realizzati dal 2002 a oggi con tecniche miste, per lo più acrilici su multistrato. Ogni opera è un omaggio (da qui il titolo della mostra) ad artisti, musicisti o poeti che hanno lasciato un segno nella formazione e nel percorso esperienziale della giovane artista modicana, da Piero Guccione a Sandro Bracchitta a Franco Battiato.

Rossana Ragusa (Ragusa, 1980), un diploma in Decorazione all'Accademia di Belle Arti "Mediterranea" di Ragusa (2004), si è specializzata in Arti visive e discipline dello spettacolo all'Accademia di Belle Arti di Firenze (2007). Vive e lavora a Modica.

La mostra, organizzata dalla Galleria Lo Magno e dalla Fondazione Giovan Pietro Grimaldi, osserverà i seguenti orari: dal lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle ore 16.00 alle 20.00.

Info e contatti:

Fondazione G.P. Grimaldi
Corso Umberto I, 106, Modica (RG)
Tel: 0932 757459
Web:http://www.fondazionegrimaldi.it/index.php

Giardini sonori

09/06/2013 17:30
09/06/2013 19:30
Giardino di Casa Campailla

Modica (RG) - Domenica 9 giugno alle ore 17.30 la Casa natale di Tommaso Campailla (Via Posterla, di fronte la Casa museo di Salvatore Quasimodo) aprirà eccezionalmente al pubblico le porte del suo storico giardino per ospitare la kermesse "Giardini sonori - Note di Storia e Musica", organizzata dal Club Unesco di Modica con il patrocinio del Comune di Modica.
L'evento, che inaugura una serie di appuntamenti che intendono riscoprire e valorizzare parchi, ville, antiche dimore, giardini e verzieri, attraverso concerti di musica classica, folk, jazz e musica contemporanea, sarà articolato in due momenti: uno storico-culturale, l'altro musicale.
A ripercorrere la storia e la memoria dell'ameno luogo che fece da scenario per le meditazioni filosofiche del genius loci Tommaso Campailla, sarà lo storico e giornalista Giovanni Criscione, con un intervento dal titolo "Tommaso Campailla, poeta, filosofo e scienziato".
A seguire Giovanni Giaquinta (flauto), Marco Lagadari (Violino) e Jascha Parisi (violoncello) eseguiranno alcuni brani dei Trii londinesi del compositore austriaco Franz Joseph Haydn, composti alla fine del Settecento.
Al termine del concerto il Ristorante Torre d'Oriente offrirà un rinfresco ai presenti. La Libreria del Corso, inoltre, allestirà un piccolo stand di libri "a tema" nei viali del giardino.
L'evento è organizzato in collaborazione con l'A.gi.mus. , con il contributo di Gelateria degli Angeli e la Libreria del Corso di Alice Ottimo, il Ristorante Torre d'Oriente e l'ufficio stampa Inpress.
L'ingresso è gratuito.

Info e contatti:
Inpress ufficio stampa
Via Assì 13 – Modica (RG)
cell. 329 3167786
mail: inpress.ragusa@gmail.com

“Il dono”, Rossana Ragusa espone alla Galleria Lo Magno

08/06/2013 19:00
13/07/2013 20:00
Ipapaveri del tuo giardino

Modica (RG) - Sabato 8 giugno alle ore 19.00 nella Galleria Lo Magno (Via Risorgimento 91-93) sarà inaugurata la mostra "Il dono", personale di Rossana Ragusa, a cura di Giuseppe Lo Magno.
In mostra una trentina di lavori realizzati dal 2002 a oggi con tecniche miste, per lo più acrilici su multistrato. Ogni opera è un omaggio (da qui il titolo della mostra) ad artisti, musicisti o poeti che hanno lasciato un segno nella formazione e nel percorso esperienziale della giovane artista modicana, da Piero Guccione a Sandro Bracchitta fino a Franco Battiato.

Alla base delle opere pittoriche di Rossana Ragusa vi è sempre un sostrato poetico che diventa forma, colore, vibrazione sonora. Contaminazioni percettive, sinestesie che trasformano le sue calligrafie pittoriche in spartiti musicali, immagini, sculture del tempo, intessuti di rimandi alla mistica araba e alle filosofie orientali.
In occasione del finissage, previsto per il 13 luglio, l'artista si esibirà in un atto performativo.
Rossana Ragusa (Ragusa, 1980) si è diplomata in Decorazione all'Accademia di Belle Arti "Mediterranea" di Ragusa (2004), ha conseguito il biennio specialistico in Arti visive e discipline dello spettacolo all'Accademia di Belle Arti di Firenze (2007). Vive e lavora a Modica.
La mostra, aperta fino al 13 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 20.00.

Info e contatti:
Galleria Lo Magno
Via Risorgimento, 91, Modica (RG)
Tel: 0932 763165
mail: gallerialomagno@virgilio.it
web: www.gallerialomagno.it

Gran concerto di Atsuko Seta

15/05/2013 19:00
locandina

La pianista giapponese Atsuko Seta, acclamata dalle platee in tutto il mondo, torna in Sicilia con due concerti da non perdere. Il primo si terrà a Modica mercoledì 15 maggio alle ore 19. 00 nel Teatro Garibaldi; l'altro a Ragusa venerdì 17 maggio alle ore 19.00 nell'Auditorium della Camera di Commercio. L'evento è organizzato dal Centro Studi “Feliciano Rossitto” di Ragusa e dalla Associazione “Genius” di Ragusa.
Atsuko Seta è nata a Osaka nel 1955. Diplomatasi in pianoforte alla Kyoiku University di Osaka, ha perfezionato i suoi studi in Europa, in Austria, Svizzera e Francia. Ha iniziato la sua carriera concertistica incoraggiata dal pianista argentino Eduardo Delgado che ne scoprì il talento e la introdusse alla musica del compositore argentino Alberto Ginastera. Tra i riconoscimenti più prestigiosi tributati all'artista giapponese figurano il “Prize of Japan Classic Music Competition” (1993), il “Best soloist Prize of all Japan Musician’s Association Competition” (1994), il “Top Prize of Masterplayers International Music Competition in Italy” (1996), il “Music Critic Club Prize in Japan” (2003), il Ginastera Award (2004).
Da un decennio, Atsuko Seta tiene concerti in Europa, facendo tappa in Svizzera, Germania, Bulgaria, Israele, Polonia e Italia. In Polonia registra annualmente concerti come soloist con l’Orchestra Sinfonica di Varsavia.
Atsuko Seta non è nuova agli eventi culturali della nostra provincia. Già nel 2002 a Hybla Grand Prize ha ricevuto la Menzione Speciale per l' interpretazione del compositore Alberto Ginastera; nel 2005 si è esibita in concerto a Ragusa, Modica e Scicli; nel 2009 ha rappresentato il Giappone durante la manifestazione “DEAI - Incontri col Giappone”, organizzata dal Rotary Club di Modica.

Sul set con Piero

19/01/2013 19:00
19/01/2013 21:00
P. Guccione, Piccola onda, olio su tela, 2012

Modica (RG) - Sabato 19 gennaio alle ore 19.00 la Galleria Lo Magno organizza nei propri locali di Via Risorgimento 91-93 una soirée dedicata al maestro Piero Guccione, in collaborazione con la casa di produzione cinematografica “Laboratorio”.
“Sul set con Piero” - questo il titolo della serata - nasce dall'idea di raccontare l'arte del maestro di Scicli attraverso opere pittoriche, immagini filmate, scatti fotografici e parole. La serata si articolerà in tre momenti: una mostra fotografica, una conversazione letteraria e la presentazione di una nuova opera grafica del maestro Guccione, realizzata in serie limitata.
La mostra fotografica, che dà il titolo alla serata, raccoglierà gli scatti realizzati da Gianni Mania nel backstage del film documentario “Piero Guccione, verso l'infinito” (2011), per la regia di Nunzio Massimo Nifosì.
A seguire, i critici d'arte Paolo Nifosì e Giuseppe Pitrolo proporranno suggestioni e riflessioni scaturite in margine alla lettura del libro “Le cose impalpabili- conversazione con Piero Guccione” di Antonio Motta.
Infine, sarà presentata la nuova opera grafica del maestro Guccione, dal titolo “Piccola Onda”, realizzata in sessanta esemplari. Nel corso della serata, il pubblico potrà ammirare l’opera originale del maestro Guccione, un olio su tela, da cui è stata tratta la grafica.
Al termine della serata, la Casa vinicola Avide di Comiso offrirà una degustazione dei suoi vini ai presenti.

Info e contatti
Galleria Lo Magno
Via Risorgimento, 91-93 - Modica
tel. 0932 763165
mail. gallerialomagno@virgilio.it
web www.gallerialomagno.it

Exhibition

11/11/2012 19:00
05/01/2013 20:00
locandina

Modica (RG) - Si intitola "Exhibition" l'attesa mostra dei gemelli Carlo e Fabio Ingrassia allestita dall'11 novembre al 5 gennaio 2013 nella Galleria Lo Magno (vernissage domenica 11 ore 19.00).
La mostra reca come sottotitolo una frase del pittore francese neoclassico Jean-Auguste-Dominique Ingres: "Niente colore troppo caldo...eccedete nel grigio piuttosto che nell'infuocato".
I due giovani artisti catanesi, "lanciati" dalla Galleria di Giuseppe Lo Magno con la collettiva "L'unico tratto" (allestita a Modica e a Catania nella primavera del 2011) e poi approdati alla 54° Esposizione internazionale d'Arte della Biennale di Venezia con due istallazioni, esporranno una decina di opere, tra disegni, pastelli, installazioni, sculture e macchine-struttura che si caratterizzano per la novità formale, anche se l'attenzione alla natura, alla scultura classica e alle opere di artisti del Novecento è costante.

«Le loro opere – scrive il critico d'arte Paolo Nifosì nel catalogo della mostra - disorientano e attraggono allo stesso tempo, sorprendono e […] restano enigmatiche. Si vorrebbe collocarle in una tendenza, si vorrebbe trovare ascendenze, ma queste, se ci sono, sono molto vaghe e per certi versi irrilevanti». «Eppure – prosegue Nifosì - hanno coerenza, seguono un ductus chiaro. Alcuni animali, una colomba, un toro, un elefante, due cervi, una giraffa, alcune sculture classiche, il Marco Aurelio del Campidoglio, la Nike di Samotracia, una Venere ellenistica, tutti resi col pastello, a grana dura e a grana morbida, con grande perizia, fatti a regola d'arte […], plasticamente resi con un disegno impeccabile, con passaggi chiaroscurali delicati e solidi allo stesso tempo, tutti soggetti contestualizzati in superfici e spazi neutri, organizzati geometricamente in fondali che rimandano alla Bauhaus, alle geometrie neoplastiche olandesi, alcune collocate su piedistalli come monumenti».
Forme plastiche, dunque, che diventano visioni metafisiche, sottratte al fluire del tempo e rese attraverso una scala cromatica di grigi che esprime il trapasso dal buio alla luce.
«Lavorano i nostri – scrive ancora Nifosì - col grigio, col grigio danno tutti i colori. Il grigio conserva in sé tutti i colori che possono essere percepiti da chi guarda, spostandosi e cogliendo in questo modo la luce fisica che colpisce l'immagine. Il loro è un procedere dal buio verso la luce».
La mostra potrà essere visitata tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 20.00.

Info e contatti:
Galleria Lo Magno,
Via Risorgimento 91-93, Modica (RG)
Tel. 0932 763165
gallerialomagno@virgilio.it
www.gallerialomagno.it

Tra segno e colore, mostra di Vincenzo Castellana

16/09/2012 17:00
30/09/2012 20:00
V. Castellana, Spiderman, 2009

Modica (RG) - Domenica 16 settembre alle ore 17.00 a Palazzo Grimaldi (Corso Umberto I, 106) sarà inaugurata la mostra d'arte "Tra segno e colore" di Vincenzo Castellana.
Vincenzo Castellana (Salemi, 1988) è un promettente designer, fumettista e illustratore, formatosi nella Scuola del fumetto di Palermo, dove ha conseguito la specializzazione in Grafica digitale. Ma è anche un artista, per la raffinata visione coloristica e pittorica con cui re-interpreta l'arte grafica e il mondo dei fumetti.

«Vincenzo Castellana – scrive Enza Giurdanella nella didascalia pubblicata sulla brochure della mostra - anche con pochi tratti riesce a cogliere l'essenza di ciò che vuole rappresentare e questo può essere considerato un dono attraverso cui dar voce a una forma espressiva intenta a trasmettere emozioni. La sua abilità nell'imprigionare il colore tra segni grafici tende a volgerlo verso nuove prospettive, sviluppando così idee originali».
L'artista esporrà trenta tavole realizzate con tecniche digitali tra il 2009 e il 2012. Le opere guardano con ironia al mondo del fumetto e dei cartoni animati, ma occhieggiano alla Pop art e all'arte di strada. Il rigore compositivo dell'immagine, le inquadrature, la scelta del colore e delle tonalità concorrono a esprimere equilibrio estetico tra il segno e il colore.
La mostra, aperta fino al 30 settembre, potrà essere visitata tutti i giorni – escluso il lunedì – dalle ore 16.00 alle 20.00.

Lessico contemporaneo

03/02/2012 18:00
03/02/2012 19:30
logo

Ritorna venerdì 3 febbraio alle ore 18 al Palazzo Grimaldi (Corso Umberto I, 106) l’appuntamento con “Lessico contemporaneo - parole chiave per il XXI secolo”, un ciclo di incontri organizzati dalla Fondazione Giovan Pietro Grimaldi nell’ambito della stagione culturale 2011/2012, legati dal tema della scelta / responsabilità, declinato nei suoi aspetti storici, letterari, filosofici, etici e giuridici.

Modica (RG): “Rock dei Conti”, Pino Scotto e i Belladonna tra i protagonisti della seconda edizione

10/08/2011 20:00
11/08/2011 02:00
Rock dei Conti.jpg

Mercoledì 10 agosto alle ore 20 l'Auditorium “Mediterraneo” di Marina di Modica (via del Laghetto sn) ospiterà la seconda edizione di “Rock dei Conti”, il festival rock della provincia di Ragusa.
Dopo il successo della scorsa estate, la kermesse musicale ritorna con alcune interessanti novità per offrire una serata all'insegna dell'energia e del divertimento.
La prima novità è la presenza di importanti realtà dell’hard rock e dell’alt-rock italiano. Non più dunque cover band, ma veri e propri big della musica di genere.
Si comincerà con Hell in the Club, una band piemontese caratterizzata da un suono grintoso che vuole esplorare tutte le direzioni possibili dell'hard rock.
Si proseguirà poi con i Belladonna, un gruppo sorto a Roma nel 2005 che vanta tre album all'attivo, una collaborazione con Michael Nyman e una nomination ai ballots per i Grammy Hawards. I Belladonna porteranno al “Rock dei Conti” le suggestive atmosfere del rock noir. Chiuderà la serata, direttamente dal “Buena Suerte tour”, il sound graffiante di Pino Scotto, icona dell'hard rock italiano. Storico frontman dei Vanadium e dei Fire Trails, Scotto è anche il conduttore della trasmissione “Database” su Rock TV e opinionista sulla rivista musicale “Hard!”, per la quale cura la rubrica “Way to rock”. Al suo ultimo album “Buena Suerte” (2010) hanno collaborato Caparezza, The Fire e Kee Marcello (ex Europe).
La seconda novità è che la kermesse rappresenterà anche un’importante vetrina per quattordici giovani band emergenti, che si sfideranno in una gara all'ultima nota. I vincitori del contest scalderanno il pubblico, esibendosi sul palco in attesa dei “big”.
La terza novità è che a scegliere le band emergenti saranno proprio gli spettatori, che avranno un ruolo interattivo nello show, votando le proposte musicali giudicate migliori attraverso il sito dell'evento (http://www.rockdeiconti.it/band.php). Si potrà votare fino al 31 luglio.
Il festival è realizzato con il patrocinio del Comune di Modica, dagli Assessorati al Tempo Libero e alle Politiche giovanili della Provincia regionale di Ragusa. Main sponsor della serata saranno il Birrificio artigianale “Rocca dei Conti”, Giemmeauto e Bell Caffè. I biglietti sono già disponibili in prevendita al costo di 8 euro.

Info e contatti:
Giorgio Calabrese (organizzazione)
Cell. 320.8943583
www.rockdeiconti.it
info@rockdeiconti.it